Siamo cattolici consacrati a Cristo nel movimento Regnum Christi ed inviati a vivere ed a diffondere la buona novella di essere apostoli nel mondo sociale e professionale. Con i nostri talenti personali e con la nostra professione, andiamo incontro agli altri e, insieme a loro, cerchiamo di rendere presente il Regno di Cristo nella società. 

Con l’emissione dei voti privati di povertà, castità ed obbedienza, offriamo tutta la nostra vita a Gesù, il nostro unico ed inestimabile tesoro. La nostra consacrazione laicale vuol manifestare che Gesù riempie di senso e di gioia tutta la vita ed è alla portata di tutti e di ognuno. Come Lui e con Lui, anche ciascuno di noi si sente semplicemente un fratello in più tra gli altri uomini e, come il Buon Samaritano, spende la sua vita al loro servizio in mezzo alle vicende del mondo. 

membri del Regnum Christi testimoniamo la bellezza e la gioia di essere apostoli secondo le nostre specifiche vocazioni: laici impegnati, laici missionari, laici consacrati (uomini e donne) e sacerdoti religiosi e secolari. 

50° anniversario dei Laici Consacrati del Regnum Christi Cosa stiamo celebrando?

Il 25 gennaio rendiamo grazie a Dio per i cinquant’anni dalla nascita dei laici consacrati nel Regnum Christi. Infatti, il 25 gennaio 1972, in un centro di spiritualità per suore a Cubas de la Sagra (Madrid), due giovani membri del Regnum Christi della sezione di Madrid furono incorporati al terzo grado laicale al termine di un cursillo. Anche se il cursillo era inizialmente destinato alle ragazze, era frequentato anche da alcuni ragazzi. Fu la consacrazione secolare di uomini nel Regnum Christi da cui si formò il gruppo di laici consacrati che è sopravvissuto fino ad oggi: prima come terzo grado secolare, poi come Associazione di fedeli e oggi come Società di Vita Apostolica. Il 23 luglio dello stesso anno, alla fine di un cursillo a Villacarriedo (Santander), altri tre giovani della stessa sezione di Madrid si unirono al gruppo. Il 10 dicembre, in un triduo di rinnovamento del Regnum Christi a La Moraleja (Madrid), si sono uniti altri due. E il 23 dicembre, in un altro triduo sempre a La Moraleja, altri tre.


Dall’estate, alcuni di questi membri del terzo grado cominciarono a vivere in un appartamento in Calle Conde de la Cimera (Madrid), e, insieme a quelli che si unirono in dicembre, nel gennaio 1973, avrebbero continuato a vivere in squadra nello stesso appartamento.

La disponibilità e la generosità di quei giovani hanno dato storicamente i suoi frutti nell’istituzione del terzo grado laicale maschile, permettendo così a tanti altri membri del Regnum Christi di trovare e vivere la vocazione laicale consacrata in quel gruppo da loro iniziato, arricchendo di questa vocazione tutta la famiglia spirituale e collaborando con la nostra specificità alla realizzazione della comune missione apostolica. Perciò, dal 1972, ci sono stati ininterrottamente laici consacrati nella famiglia del Regnum Christi. Di conseguenza, il decreto di erezione canonica della Società di Vita Apostolica Laici Consacrati del Regnum Christi (25 novembre 2018) afferma: “L’Associazione dei Fedeli Consacrati Laici del Regnum Christi ebbe inizio il 25 gennaio 1972, da un gruppo di giovani appartenenti al Movimento Regnum Christi, fondato in Messico nel 1941 insieme all’Istituto religioso clericale di diritto pontificio Congregazione di Diritto dei Legionari di Cristo”.

Negli anni seguenti, sempre più giovani continuarono a consacrarsi a Madrid. Nel luglio del 1974 si tenne a Reajo del Roble (Madrid) il primo corso giovanile internazionale del Regnum Christi. Lì, diversi giovani messicani conobbero la vocazione consacrata laicale attraverso la presenza dei laici consacrati di Madrid e, così, il 13 aprile 1975, i primi otto messicani entrarono nel terzo grado laicale maschile. Nel settembre 1975, il primo italiano si unì. Nel 1976 iniziarono anche le consacrazioni di giovani irlandesi.